Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 1184
MODICA - 05/07/2009
Cronache - Modica: le esequie sono state celebrate nella chiesa di San Giorgio

Stamattina i funerali del modicano Giorgio Adamo

La vittima dello scontro frontale di sabato scorso tra una Wolksvagen Polo e una Ford Focus
Foto CorrierediRagusa.it

Sono stati celebrati stamani alle 11 nella chiesa di San Giorgio, dinanzi ad una folla commossa di parenti ed amici, i funerali del modicano Giorgio Adamo (nella foto), 63 anni, dipendente di una ditta di autotrasporti di Modica. Adamo, padre di due figli, residente a Modica Alta in via Pluchino, è morto sul colpo a seguito di un incidente stradale verificatosi sabato a mezzogiorno lungo la provinciale 45 Modica - Pozzallo.

Giorgio Adamo era al volante della sua Wolksvagen Polo, e si è scontrato con una Ford Focus, condotta dal pozzallese A.A., 56 anni. L´incidente mortale si è verificato all´altezza del crocevia per contrada Bugilfezza. Per il modicano non c´è stato nulla da fare. I vigili del fuoco hanno lavorato per oltre un´ora prima di riuscire ad estrarre la vittima dalle lamiere contorte dell´utilitaria. Giorgio Adamo era molto conosciuto a Modica Alta avendo frequentato da giovane l´oratorio S. Domenico Savio. Calciatore, con un passato nella Don Bosco e nel Goliardico, Adamo lavorava da qualche tempo per una ditta di autotrasporti con sede a Treppiedi.

E´ stato invece immediatamente condotto in ambulanza al pronto soccorso del "Maggiore" l´occupante della Focus,le cui condizioni non destano preoccupazione. Il pozzallese se l´è difatti cavata con poche ferite lacero contuse e ne avrà per una ventina di giorni. Ancora da accertare la dinamica dello scontro frontale, avvenuto all´uscita di una semicurva. Pare che la Polo condotta dalla vittima, che stava percorrendo l´arteria in direzione Pozzallo, abbia invaso la corsia della Focus, centrandola in pieno. Non essendoci nessuna traccia di frenata sull´asfalto, s´ipotizza un colpo di sonno o un malore di Adamo.