Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 850
MODICA - 16/04/2009
Cronache - Modica: i sei anziani finiti in manette oltre un anno fa per violenza sessuale

Modica: udienza preliminare per i "nonni viziosi"

Sono accusati altresì di lesioni, sequestro di persona e minacce aggravate con uso di coltello

Dovranno comparire il prossimo 12 novembre dinanzi al giudice per le udienze preliminari i sei nonni di Scicli arrestati nel gennaio 2008 per presunti abusi sessuali nei confronti di una ragazza psicolabile che, stando alle perizie psichiatriche, non sarebbe stata in grado di intendere e di volere all´epoca dei fatti.

In manette erano finiti Guglielmo Pallavicino, 61 anni, il meno anziano del gruppo; Giovanni Trovato, 83 anni, il più venerando; Giovanni Borsa e Vincenzo Mirabella, entrambi di 76 anni; Antonino Magro, di 75, e Antonino Fidone, 79 anni. Tutti sono accusati di violenza sessuale aggravata, lesioni, sequestro di persona e minacce aggravate con uso di coltello. Uno dei presunti stupri sarebbe stato commesso da quattro degli indagati in un casolare di Contrada Lodderi. Già da un anno i nonni sono tornati liberi.

Adesso la fissazione dell’udienza preliminare di una squallida vicenda che scosse non solo Scicli, ma l’intera provincia iblea. La difesa è composta dagli avvocati Francesco Riccotti, Giuseppe Pitrolo, Raffaele Rossino, Matteo Gentile ed Alessandro Sittinieri. La presunta parte lesa, anche lei sciclitana, è assistita dall´avvocato Rinaldo Occhipinti.