Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 973
MODICA - 10/01/2009
Cronache - Modica - Associazione per delinquere finalizzata alla truffa

Spazzatura: chiesto il rinvio a giudizio di 4 impiegati comunali

Per il sostituto procuratore dovrebbe comparire dinanzi ai giudici anche il legale rappresentante dell’Agesp. Decoderà il gup
Foto CorrierediRagusa.it

Con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e al peculato il sostituto procuratore Domenico Platania ha chiesto il rinvio a giudizio di quattro dipendenti e funzionari del Comune di Modica e del legale rappresentante dell’Agesp, l’azienda di Castellammare del Golfo che fino al 31 dicembre 2006 ha gestito a Modica il servizio di igiene ambientale.

Il rinvio a giudizio è stato chiesto per i dipendenti e i funzionari comunali V.P., F.P., N.M. e A.P., e per B.G. dell´Agesp. Sarà adesso il gup a fissare la data del processo che vedrà il quintetto comparire dinanzi al collegio penale. Ai quattro indagati vengono contestati 19 capi d’imputazione riconducibili a sette truffe e altrettanti episodi di peculato che, stando alle indagini svolte dalla Guardia di Finanza, sarebbero stati commessi tra metà 2001 e fine 2006. L’atto finale delle indagini si era avuto qualche mese fa con il blitz dei finanzieri nell’abitazione di un funzionario comunale. In quella occasione pare siano stati rinvenuti incartamenti di una certa importanza in riferimento agli episodi contestati.

(Nella foto in alto il tribunale di Modica)