Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 23 Settembre 2018 - Aggiornato alle 20:53
MODICA - 14/09/2018
Cronache - La donna era stata immobilizzata sul letto all’interno di un camper

Picchia la moglie con una canna di legno davanti ai 4 figli minorenni

I carabinieri intervenuti sono stati minacciati di morte Foto Corrierediragusa.it

Picchia la moglie sotto gli occhi dei figli, dopo averla immobilizzata sul letto: il grave episodio di violenza domestica si è verificato a Marina di Modica. Il marito violento, un bracciante agricolo di Grammichele, è stato arrestato in flagranza dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. La furiosa lite è avvenuta all´interno di un camper parcheggiato nella piazzetta del frazione balneare, dove la famiglia era in vacanza. Ad avvisare i militari sono stati i vicini, allertati dalle urla della donna.

L’uomo non aveva acconsentito alla figlia di uscire dal camper per fare una passeggiata con alcuni giovani conosciuti in vacanza a Marina. La moglie aveva così tentato di intercedere per permettere alla figlia di incontrare gli amici. L’uomo, quindi, aveva afferrato una canna di legno per percuotere la donna e la ragazzina davanti agli altri figli minorenni. Quando sono intervenuti i carabinieri l’uomo ha iniziato ad ingiuriarli ed a minacciarli che li avrebbe uccisi, se avessero provato a fermarlo. L’uomo è stato bloccato e ammanettato, mentre la donna e la ragazzina sono state portate all’ospedale di Modica per le cure. I carabinieri hanno rassicurato la donna e l’hanno affidata con i quattro figli minori ad una comunità protetta.