Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 18 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 0:44
MODICA - 13/02/2018
Cronache - Carabinieri in azione su tutto il territorio ibleo

Arresti a Modica, Pozzallo e Comiso. Giovane giù dal balcone

Un imponente dispiegamento di uomini e mezzi Foto Corrierediragusa.it

Operazione "Carnevale sicuro" negli Iblei: i carabinieri della compagnia di Modica hanno svolto un’imponente operazione volta a prevenire e contrastare il diffuso spaccio di sostanze stupefacenti, arrestando due persone a Modica ed un giovanissimo minorenne a Pozzallo. L’attività dei militari si è concentrata su due soggetti già noti, e dalla cui abitazione avevano notato un continuo andirivieni di giovani. Il blitz dei carabinieri è scattato insieme all’unità cinofila del nucleo di Nicolosi. Mentre i militari entravano nell’abitazione, un giovane, alla loro vista, ha tentato di lanciarsi da un balcone, ma i militari avevano già circondato l’abitazione, bloccando la fuga. In una serranda erano nascosti oltre 40 grammi di marijuana già divise in dosi pronte per lo spaccio. Nell’abitazione i militari dell’Arma hanno rinvenuto anche tutti gli strumenti per il taglio ed il confezionamento. Le manette sono scattate per Giancarlo Noto, 23 anni, modicano, e Matteo Matarazzo, 24 anni, pure lui di Modica, entrambi già noti alle forze dell’ordine e ora ai domiciliari.

L´ARRESTO DI UN MINORENNE A POZZALLO
I militari di Pozzallo e Marina di Modica hanno intercettato un giovane di 17 anni mentre cedeva una dose di marijuana da 2 grammi ad una ragazza di 26 anni. I militari lo hanno bloccato e sottoposto a perquisizione, e gli hanno trovato addosso altro stupefacente dello stesso tipo. Inoltre, gli hanno sequestrato la somma di circa 100 euro, ritenuto essere provento dello spaccio tra i giovani la sera prima del martedì grasso. Il ragazzo è stato arrestato e portato nel centro di prima accoglienza degli istituti penitenziari di Catania, su disposizione del pubblico ministero della procura per i minorenni di Catania.

UN PUSHER ARRESTATO A COMISO
I carabinieri di Comiso hanno arrestato un uomo di 40 anni, senza precedenti penali, F.M., sorpreso a cedere in via Duca D’Aosta una dose di cocaina, di mezzo grammo, ad un 38enne del posto. L’immediata perquisizione personale ha permesso di rinvenire un’altra dose di «polvere bianca» del medesimo quantitativo. E’ scattato così l’arresto in flagranza di reato per il 40enne, sottoposto agli arresti domiciliari per detenzione di droga ai fini di spaccio. L’assuntore, invece, è stato segnalato alla prefettura di Ragusa per detenzione per uso personale di sostanza stupefacente.