Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 19 Agosto 2018 - Aggiornato alle 13:03
MODICA - 03/02/2018
Cronache - Il giovane aveva scavalcato la rete di protezione del viadotto

Tentato suicidio sul ponte Guerrieri: un uomo salvato in extremis

Il traffico veicolare ha subito forti rallentamenti, tra l’apprensione degli automobilisti Foto Corrierediragusa.it

Un uomo di 26 anni di Scicli ha tentato sabato pomeriggio di togliersi la vita, ma per fortuna è stato salvato in tempo, pochi attimi prima che riuscisse nell´intento di lanciarsi nel vuoto dal ponte Guerrieri a Modica (foto). Il giovane era arrivato sul viadotto in sella ad uno scooter, che aveva poi abbandonato tra i cespugli. Sono stati due vigili del fuoco, uno fuori servizio e l´altro in pensione, a trarre in salvo il 26enne prima che accadesse l´irreparabile. L´uomo è stato poi trasferito al pronto soccorso dell´ospedale Maggiore di Modica, dove è stato sottoposto alle necessarie cure, prima di essere portato a Scicli per il Tso (trattamento sanitario obbligatorio).

Il traffico veicolare ha subito forti rallentamenti, tra l´apprensione degli automobilisti che hanno assistito alla scena. I due pompieri che hanno salvato il giovane stavano transitando pure loro sul ponte, quando, una volta visto il 26enne arrampicarsi lungo la rete di protezione, hanno subito capito le intenzioni dell´aspirante suicida, scendendo dall´auto e tranquillizzandolo, per poi infine portarlo al sicuro. Ignoti allo stato i motivi che avevano indotto il giovane a compiere l´insano gesto.