Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 22 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 0:42
MODICA - 25/01/2018
Cronache - Operazione dei carabinieri

Minacce alla madre e botte alla sorella: un arresto

L’uomo era già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza Foto Corrierediragusa.it

Tentata estorsione, lesioni aggravate e minacce ai danni della madre e botte in testa alla sorella 15enne: con queste accuse i carabinieri della compagnia di Modica hanno arrestato un 28enne modicano, già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza. L’escalation di violenza dell’uomo era iniziata allorquando aveva percepito che la madre potesse avere la disponibilità di denaro contante. In preda alla furia di voler ottenere il denaro a tutti i costi aveva minacciato di morte pesantemente la donna. Al diniego opposto dalla donna, quest´ultima è stata costretta dal figlio a recarsi insieme in banca, tentando ulteriormente di costringere la donna a consegnare una somma consistente. Ma una cassiera attenta, compresa la situazione, ha fatto desistere l’uomo dal tentativo, dicendogli che il denaro non era disponibile.

Successivamente il giovane, non pago delle gravi minacce già rivolte alla donna, si è scagliato ulteriormente verso la madre e la sorella di soli 15 anni che si era messa di mezzo per calmare l´uomo. La ragazzina è stata colpita più volte in testa con un corpo contundente e solo l’immediato intervento dei militari dell’Arma ha evitato il peggio. L’uomo, infatti, è stato bloccato e condotto in caserma per i successivi accertamenti e dunque l´arresto in flagranza.