Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 812
MODICA - 08/11/2008
Cronache - Modica - Singolare sentenza del giudice di pace

Modica: dare dello str... uguale condanna

E’ costato caro ad un docente l’aver insultato un collega Foto Corrierediragusa.it

Apostrofare «stronzo» una persona può anche costare una condanna. Se ne è reso conto a sue spese un docente di 55 anni dell’istituto alberghiero «Principi Grimaldi» che, per l’appunto, aveva dato dello «stronzo» ad un collega. Quest’ultimo non gradì il «complimento» e querelò l’impulsivo professore, per il quale scattatò l’accusa di ingiurie.

Il giudice di pace Rossella Cannizzaro ha condannato il docente, difeso dall’avvocato Ignazio Galfo, ad una pena pecuniaria di 358 euro. La diatriba tra i due professori scaturì da una divergenza di opinioni in merito all’opportunità o meno che gli studenti proseguissero a scioperare. Non trovandosi confortato nella sua tesi dal collega, il modicano non ci pensò due volte nell’apostrofarlo in malo modo. Indignato da cotanta insolenza, il professore querelò il collega che ieri si è visto condannare dal giudice di pace. Alla luce di quanto gli è costata la parolaccia, l’imputato avrebbe fatto meglio a mordersi la lingua.

(Nella foto in alto il palazzo di giustizia di Modica)