Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 18 Novembre 2017 - Aggiornato alle 15:50 - Lettori online 725
MODICA - 04/11/2017
Cronache - Indagine della procura etnea. La nota dell’Asp 7 di Ragusa

Indagati 5 medici per morte paziente

I familiari sporsero denuncia Foto Corrierediragusa.it

Cinque medici in servizio negli ospedali Busacca di Scicli e Maggiore di Modica sono indagati dalla procura di Catania per il decesso della paziente pozzallese Concetta Terranova, 52 anni, verificatosi lo scorso 20 ottobre all´ospedale di Catania, dopo che la donna era stata ricoverata in precedenza negli altri 2 ospedali iblei dove prestavano servizio i 5 medici ora indagati. Si tratta di due dottoresse in servizio all´ospedale Busacca e di altri 3 medici del Maggiore. Sono stati i legali dello Studio 3A a prendere in carico le denunce della famiglia della donna. Lo scorso 5 luglio Concetta Terranova fu trasportata in ambulanza nel nosocomio modicano in preda ad atroci dolori addominali. Sottoposta ad accertamenti fu dimessa circa una settimana dopo.
I problemi, però, si ripresentarono e la donna fu nuovamente portata a Modica e poi a Scicli nel reparto di lungodegenza, il 12 agosto, per essere periodicamente sottoposta a visite, spesso però sempre a Modica.

La situazione clinica si complicò e nel mese di settembre la donna fu sottoposta a diverse trasfusioni. La gravità delle condizioni indusse al trasferimento a Catania, dove si verificò il decesso. L´autopsia è stata affidata al medico legale Giuseppe Ragazzi e ora se ne attende l´esito. I familiari hanno deciso di adire le vie legali perchè non si danno pace in ordine al decesso della parente dopo i continui quanto vani trasferimenti da un ospedale all´altro.

LA NOTA DELL´ASP 7 DI RAGUSA
L’Azienda Sanitaria di Ragusa, appresa dagli organi di stampa della dolorosa vicenda della morte della signora, ha prontamente interessato la direzione sanitaria degli ospedali riuniti di Modica e Scicli per avere un quadro chiaro e dettagliato sul tragico avvenimento. Il direttore sanitario Piero Bonomo ha comunicato al commissario dell´Asp 7 Salvatore Lucio Ficarra, che si è immediatamente interessato della vicenda: «Da una prima verifica degli atti -
si legge nella nota dell´Asp 7 - risulta che la signora era arrivata in ospedale, dopo un anno di allettamento a domicilio, in condizioni sociali disastrose. Siamo comunque fiduciosi nell´indagine interna che si sta conducendo e, tra qualche giorno, forniremo il resoconto di quanto accaduto».

L’Asp di Ragusa auspica che tutti gli opportuni accertamenti verranno portati avanti per chiarire le cause del decesso e per verificare eventuali profili di responsabilità. «Resta comunque un fatto che addolora e che non dovrebbe accadere» ha dichiarato Ficarra.