Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 24 Novembre 2017 - Aggiornato alle 0:31 - Lettori online 488
MODICA - 26/10/2017
Cronache - L’auto, finita sotto sequestro, era stata assemblata con vari pezzi

Ferrari "tarocca": denunciato 52enne

L’uomo deve rispondere dell’utilizzo, senza autorizzazione, di marchi di fabbrica registrati Foto Corrierediragusa.it

Voleva togliersi lo sfizio di essere al volante di una Ferrari, poco importava se "tarocca". Non dello stesso avviso però le fiamme gialle, che hanno sequestrato la "falsa testarossa" (foto), costruita in maniera fin troppo "artigianale". La guidava un 52enne, titolare di un´agenzia di eventi, fermato per un controllo da militari della tenenza di Modica. Pur in possesso di tutti i tradizionale loghi del Cavallino Rampante, l´auto aveva un design diverso dai più noti modelli prodotti a Maranello. Dalla carta di circolazione della vettura è emersa la verità: era il telaio originario di una "Toyota MR2" modificato nella carrozzeria e negli accessori esterni per renderla simile a una Ferrari: adesivi e parti meccaniche originali come cerchi, pinze freno, cofano anteriore e posteriore, passaruota e volante erano stati sostituiti con quelli in dotazione alle auto del Cavallino Rampante. Circostanza confermata anche dai periti della casa automobilistica di Maranello. L´auto è stata sequestrata e il proprietario denunciato alla procura di Ragusa per l´utilizzo, senza autorizzazione, di marchi di fabbrica registrati.