Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 25 Novembre 2017 - Aggiornato alle 23:34 - Lettori online 504
MODICA - 16/10/2017
Cronache - Per il bambino di 7 anni un regalo bellissimo

La gioia di Richard per il quod ritrovato

Altra merce rubata è depositata all’ufficio rperti del commissariato per essere riconosciuta dalle vittime dei furti Foto Corrierediragusa.it

C´è anche la gioia incontenibile di un bambino nell´ottimo bilancio della polizia, che, nell´ambito del contrasto ai furti in abitazione, ha recuperato numerosa refurtiva, tra cui per l´appunto anche un quod, tanto caro al piccolo Richard, che ha ringraziato gli agenti. L’operazione della polizia di Stato di Modica ha consentito anche il ritrovamento di oggetti del valore di diverse migliaia di euro, tra cui attrezzatura per l’edilizia e per giardinaggio, elettrodomestici, alcune biciclette per adulti e per bambini, un calciobalilla professionale, oltre a giocattoli costosi per bambini, tra cui una minimoto a motore ed il quod del piccolo Richard. La divulgazione della notizia tramite i mass media e la pagina Facebook della Questura di Ragusa ha già consentito a numerosi soggetti vittime di furto di rientrare in possesso dei loro oggetti di cui avevano ormai perso ogni speranza di ritrovamento.

Tra questi, come accennato, anche il piccolo Richard, di 7 anni (nella foto, la cui divulgazione è stata consentita dai genitori) che tempo addietro non aveva più trovato il quod che custodiva nella casa al mare dei genitori. La particolarità dell’oggetto rubato aveva indotto la polizia di Modica ad eseguire una capillare ricerca tramite il sistema banca dati interforze, dove confluiscono tutte le denunce dei cittadini, rintracciando quella fatta dal padre di Richard prima dell’estate nella quale denunciava, tra i vari oggetti rubati, anche il quod del figlioletto.

Sabato mattina il piccolo, con l’aiuto dei genitori, ha riconosciuto senza alcun dubbio la sua "automobilina" in commissariato, potendone rientrare subito in possesso. Ngli uffici del commissariato di Modica numerosa merce è già stata riconosciuta dai legittimi proprietari e riconsegnata, mentre altri oggetti rimangono ancora all’ufficio reperti, a disposizione dei soggetti che hanno denunciato il furto, i quali potranno prenderne visione presentandosi direttamente negli uffici di via del Campo Sportivo 48 a Modica, o contattando telefonicamente i numeri 0932/769216 oppure 0932/769211 o l’indirizzo pec comm.modica.rg@pecps.poliziadistato.it.