Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 17 Novembre 2017 - Aggiornato alle 15:46 - Lettori online 700
MODICA - 11/09/2017
Cronache - Nelle zone rurali la furia della natura è stata più violenta

Negli Iblei la quiete dopo la tempesta

Scampata ipotesi di rovesci localizzati Foto Corrierediragusa.it

E´ tornato il sereno dopo la vera e propria "bomba d´acqua" (com´è di moda scrivere di questi tempi) che si è abbattuta all´alba di lunedì su gran parte degli Iblei. Dopo l´anticipo di autunno di venerdì scorso, anche nella notte tra domenica e lunedì, e pure di buon mattino, la forte pioggia accompagnata da un vento impetuoso hanno fatto temere il peggio. In tanti sono stati svegliati di colpo dalla furia della natura, specie nelle zone rurali, dove la pioggia è stata molto intensa. Il maltempo ha interessato in particolare Modica e zone limitrofe. Non si segnalano danni a persone o cose, anche se in queste ore il territorio ibleo è sferzato da forti raffiche di vento. Nubifragi anche nella parte occidentale della Sicilia e nel versante Catanese e Siracusano, dove hanno invece creato disagi nei centri urbani e nella circolazione stradale. A Palermo alberi divelti ed allagamenti, mentre due voli in partenza da Punta Raisi sono stati cancellati. Regolari i voli su Fontanarossa.

In queste ore le condizioni meteo sono in netto miglioramento, rispetto alle originarie previsioni. Scampata dunque l´ipotesi di altri rovesci localizzati, mentre le temperature sono in rialzo per quello che potrebbe profilarsi come un colpo di coda dell´estate agli sgoccioli.