Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 20 Agosto 2017 - Aggiornato alle 15:47 - Lettori online 1312
MODICA - 12/04/2017
Cronache - Il biologo ispicese ma residente a Modica morto sul colpo

Un indagato per la morte di Leonardo Solarino

L’incidente si era verificato martedì della scorsa settimana sulla ex provinciale Modica-Giarratana, in prossimità del viadotto Nino Avola Foto Corrierediragusa.it

Il sostituto procuratore del tribunale di Ragusa ha iscritto una persona nel registro degli indagati, quale atto dovuto, per l´incidente stradale autonomo in cui, la scorsa settimana, ha perso la vita il giovane biologo ispicese residente a Modica Leonardo Solarino, 32 anni. Al momento il reato ipotizzato è quello di omicidio colposo. La prossima settimana il magistrato conferirà l´incarico ad un consulente tecnico d´ufficio, per eseguire l’accertamento tecnico irripetibile finalizzato alla ricostruzione delle cause e della dinamica dell´incidente mortale. Il termine per produrre la perizia saranno decisi del pm. La famiglia di Leonardo Solarino si è affidata all´avvocato Giuseppe Solarino del Foro di Ragusa nella procedura avviata dalla procura. L´accertamento disposto dalla magistratura permetterà di conoscere le reali cause dell´incidente stradale rilevato dalla polizia locale di Modica.

L´incidente si era verificato martedì della scorsa settimana sulla ex provinciale Modica-Giarratana, in prossimità del viadotto Nino Avola. Con la sua Toyota Yaris il giovane professionista era finito contro la parte posteriore di una camion cisterna, parcheggiato in una piazzola di sosta, perdendo la vita sul colpo. I due mezzi coinvolti nel sinistro sono stati posti sotto sequestro.

I funerali erano stati celebrati nella basilica di Santa Maria Maggiore a Ispica. Tutti avevano seguito il rito in un silenzio innaturale, carico di dolore. Moltissimi i messaggi di cordoglio, anche sul profilo Facebook del 32enne, molto noto e stimato sia ad Ispica, paese di cui era originario, che a Modica, dove viveva e lavorava. I genitori (il padre è cardiologo all´ospedale "Maggiore" di Modica) avevano appreso della tragedia da un parente che erano andato a prenderli all´aeroporto di Catania, dove erano arrivati di ritorno da un viaggio nel quale li aveva accompagnati lo stesso Leonardo. Al telefono, dopo la tragedia, erano sempre stati irraggiungibili, fino all´arrivo allo scalo etneo, dove ad attenderli ci sarebbe dovuto essere proprio il figlio.

Nella foto la scena dell´incidente e, nel riquadro, la vittima