Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 16 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 22:06 - Lettori online 854
MODICA - 17/02/2017
Cronache - Pericolo in aperta campagna

Due randagi (uno di grossa taglia) hanno tentato di aggredire 3 persone in contrada Torre Rodosta. Interviene la polizia locale

La situazione è monitorata dal comando Foto Corrierediragusa.it

Due cani randagi meticci di cui uno di grossa taglia si aggirano nella zona di contrada Tre Casucce Torre Rodosta e hanno già tentato di aggredire tre persone in queste ore. Solo il provvidenziale intervento della polizia locale, intervenuta dopo le segnalazioni dei residenti, ha scongiurato il peggio. Nel mirino dei due randagi erano finiti un runner e una residente, a distanza ravvicinata. La donna ha fatto in tempo a rientrare in casa alla vista dei cani che stavano correndo verso di lei, mentre il runner ha trovato scampo nel piazzale recintato di una casa vicina di cui ha chiuso il cancello per tenere fuori i cani, che si sono allontanati. I due agenti hanno individuato la casa in cui i 2 cani pare abbiano eletto il loro rifugio: si tratta di una abitazione sfitta e con affisso il cartello «Vendesi». I due agenti hanno chiuso il cancello della casa ma i due randagi pare entrino ed escano lo stesso da un foro nella recinzione della casa, come si è reso conto poco dopo a sue spese un altro runner, che, per sua fortuna, se l´è cavata solo con un grosso spavento. L´uomo è stato quindi scortato a passo d’uomo per quasi un chilometro dall’auto della polizia locale per evitare possibili e ulteriori rischi.

La situazione è monitorata dal comando ed è probabile che nelle prossime ore venga interessata una ditta specializzata in accalappiamento cani randagi per eliminare il rischio concreto per residenti e passanti. La strada è peraltro molto frequentata non solo dai residenti, ma anche da altre persone che vi passeggiano o fanno la corsa. E’ dunque opportuno prestare la massima attenzione fino a quando il problema non sarà risolto in maniera definitiva.