Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 20 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 9:16 - Lettori online 763
MODICA - 27/11/2016
Cronache - Un’altra giovane vita spezzata sull’asfalto

Muore sul colpo il centauro di Modica Stefano Rizza in incidente in moto

Vani i soccorsi, nonostante l’elisoccorso atterrato in loco Foto Corrierediragusa.it

Un´altra vita spezzata a causa di un incidente stradale che ha insanguinato una domenica di fine novembre. E´ il modicano di 33 anni Stefano Rizza (nel riquadro della foto della scena dell´incidente) ad aver perso la vita nell´incidente autonomo verificatosi domenica mattina nei pressi di Palazzolo, lungo la strada montana Ragusa Palazzolo Acreide. Pare che l´uomo, per cause da accertare, abbia all´improvviso perso il controllo della moto, rovinando malamente al suolo e morendo, a quanto pare, sul colpo. Lo schianto fatale contro il guardrail e il devastante impatto con l’asfalto è avvenuto in prossimità di una curva piuttosto insidiosa, e non è escluso che il 33enne abbia perso il controllo del motociclo proprio nell’abbordarla. Neanche il casco protettivo è bastato a salvare la vita al centauro modicano. Sul posto la polizia locale di Palazzolo e il personale del 118, che ha prestato i primi soccorsi e chiesto l´intervento dell elisoccorso.

Sono subito apparse disperate le condizioni del 33enne e pare che, all´arrivo dell´elicottero, il cui pilota esperto è riuscito non senza difficoltà ad atterrare sulla stessa strada, era già privo di vita. Questo tracciato è stato troppe volte la tomba di altri automobilisti e motociclisti, una sorta di percorso maledetto. Stefano Rizza, grande appassionato di moto, proprio poche decine di minuti prima dell´incidente mortale aveva postato una foto sul suo profilo Facebook relativa proprio alla trasferta nel Siracusano in sella alla sua inseparabile motocicletta. Profilo social che si è subito riempito di messaggi di cordoglio da parte degli amici più cari.

Stefano Rizza, componente della omonima, nota e stimata famiglia di gelatieri di Modica, collaborava attivamente con l´azienda di famiglia in via Sacro Cuore, e aveva lavorato per molti anni e fino a qualche settimana fa anche alla Pavingross, il negozio di sanitari e materiale edile sulla Modica Mare e il cui proprietario Mommo Carpentieri, colpito dalla ferale notizia, si è detto vicino al dolore della famiglia Rizza, cui vanno le condoglianze anche di Corriere di Ragusa.