Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1116
MODICA - 18/09/2016
Cronache - In manette un uomo originario di Noto ed un modicano

Nascondevano in casa hashish e coca

Operazione di controllo dei carabinieri Foto Corrierediragusa.it

Due arresti, 700 grammi di hashish e altri grammi di coca sequestrati con materiale ed attrezzatura per il confezionamento delle dosi costituiscono il bilancio dell´operazione condotta dai carabinieri a Modica all´alba di sabato scorso. Le manette sono scattate in flagranza per Filippo D´Amico, 45 anni, nullafacente originario di Noto, e per il modicano 48enne Salvatore Di Cataldo, operaio, già noto alle forze dell´ordine. Infatti, nel corso del servizio antidroga, i due uomini sono stati sottoposti a perquisizione domiciliare nelle rispettive abitazioni ed i carabinieri hanno scovato, nella casa del D’Amico, ben nascosto in un mobile della camera da letto, un involucro contenente circa 7 grammi di cocaina. Nella casa di Di Cataldo i militari hanno rinvenuto invece circa 700 grammi di hashish suddivisi in diversi panetti, materiale per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente, nonché alcune munizioni per pistola di vario calibro detenute illegalmente, il tutto sottoposto a sequestro.

I carabinieri hanno condotto i due soggetti in caserma dove sono stati dichiarati in arresto per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. A Di Cataldo è stata contestata anche la detenzione illegale di munizionamento. D’Amico è stato sottoposto agli arresti domiciliari nella propria abitazione, mentre Di Cataldo è stato rinchiuso nel carcere di Ragusa.