Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1271
MODICA - 31/05/2016
Cronache - Un caso che evidenzia il consumo crescente di droga tra i giovanissimi

Modicana 13enne in ospedale per spinello

Ed i residenti del quartiere d’Oriente continuano a segnalare "strani movimenti" anche a villa Cascino Foto Corrierediragusa.it

Spacciatori di erba nella villetta comunale di via Silla, nel quartiere delle case popolari a Modica Sorda. A farne le spese una ragazzina di 13 anni alla quale domenica scorsa qualcuno ha fatto provare uno spinello. La minore ha fatto un paio di «tirate», poi è stata colta da malore tra la preoccupazione generale. E´ stata chiamata l´ambulanza che ha trasportato la minorenne al pronto soccorso dell´ospedale Maggiore. I genitori hanno presentato denuncia alle forze dell´ordine che hanno avviato le indagini. Appare sconcertante il fatto che pur di vendere uno spinello a base di marijuana non si guardi in faccia niente e nessuno, "iniziando" alla droga addirittura una 13enne. Di recente dei «movimenti strani» erano stati segnalati dai residenti anche a villa Cascino, al quartiere d´Oriente. Un viavai intenso di giovani che si recano nella struttura, peraltro in stato di degrado, soprattutto nelle ore serali e notturne, con risate, schiamazzi e imprecazioni udibili dalle case vicine. Ma i residenti temono di peggio, ovvero che circoli droga, specie tra i giovanissimi (alcuni di loro sarebbero minorenni). Le segnalazioni alle forze dell’ordine finora si sono risolte in un nulla di fatto e per tale ragione alcuni residenti si erano rivolti alla nostra redazione per denunciare quanto accade a villa Cascino.

Il timore è dunque che gli assuntori si droghino all’interno della struttura, al riparo da sguardi indiscreti, reperendo lo stupefacente sul posto da pusher che raggiungono i clienti a domicilio. Sono pertanto auspicati controlli approfonditi da parte delle forze dell’ordine per accertare ciò che in effetti accade a villa Cascino e sgomberare il campo da dubbi, anche alla luce di quest´ultimo, inquietante caso verificatosi domenica scorsa nella villetta comunale di via Silla con la 13enne finita in ospedale dopo aver fumato uno spinello.