Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 938
MODICA - 18/02/2016
Cronache - La polizia locale ha chiuso il fascicolo d’indagine

Oggi a San Pietro i funerali di Eleonora Giurdanella

Intanto è stata effettuata l’autopsia Foto Corrierediragusa.it

In origine si era pensato di dare l´ultimo saluto a Eleonora Giurdanella (foto), la studentessa 16enne deceduta una settimana fa a seguito dell’incidente apparentemente autonomo avvenuto in contrada Crucià a Frigintini, proprio nella chiesa della piccola frazione rurale, poi, dal momento che si prevede un afflusso di gente copioso, si è deciso di celebrare i funerali nella chiesa di San Pietro a Modica. Le esequie saranno quindi celebrate oggi alle 11. Intanto è stata eseguita l´autopsia all’ospedale Cannizzaro, nel cui obitorio si trovava il corpo della sfortunata giovane dopo il decesso. Per gli esiti bisognerà attendere al massimo 90 giorni. La polizia locale di Modica ha chiuso il fascicolo d´indagine sull´incidente, che continua a presentare alcuni punti oscuri. Non a caso l´esame autoptico è stato deciso per fare maggiore chiarezza sulle cause del decesso, anche perchè non è escluso che nell´incidente, come accennato a prima vista autonomo, possa essere rimasto coinvolto un altro veicolo, il cui guidatore non si sarebbe fermato a prestare soccorso alla giovane.

Il cuore della ragazza si era fermato nel corso di un delicato intervento chirurgico a Catania, dov’era stata ricoverata d’urgenza dopo il trasporto in elisoccorso che era atterrato nel vicino campo sportivo «Tantillo». La ragazza viaggiava in sella ad uno scooter Scarabeo di cui avrebbe all’improvviso perso il controllo, rovinando a terra e schiantandosi contro un palo della pubblica illuminazione. Era stata una donna a lanciare l´allarme alla polizia locale.

La ragazza frequentava la seconda classe del liceo linguistico Verga. La polizia locale ha avviato le indagini su quello che, in apparenza, come accennato, sembra un incidente stradale autonomo. Tuttavia, come ribadito, non si esclude un fattore terzo quale concausa del grave sinistro. Il ciclomotore è stato sequestrato.