Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:47 - Lettori online 1001
MODICA - 11/02/2016
Cronache - Lettere in redazione degli interessati

Assediata dai ladri contrada Zappulla a Modica

Prese di mira anche 2 o 3 case per sera Foto Corrierediragusa.it

E´ assediata dai ladri contrada Zappulla, una delle più popolose zone rurali di Modica. Sono gli stessi residenti a lanciare l´allarme con una lettera alla nostra redazione. "Oramai da dicembre 2015 - si legge - viviamo nel timore di lasciare le nostre abitazioni temporaneamente incustodite, anche solo per andare a fare la spesa. Molte famiglie sono state derubate dei propri averi da ignoti che si sono introdotti nelle case in loro assenza. I fatti, avvenuti nelle prime ore serali, sono stati regolarmente denunciati alle autorità competenti, ma nulla si è risolto. Nella stessa serata vengono prese di mira fino a due o tre case. Alcune, tra le dieci famiglie prese di mira, sono state derubate più di una volta. Se i malviventi non riescono a trovare refurtiva - prosegue la lettera - mettono le abitazioni sottosopra, per cui le famiglie subiscono comunque dei danni economici, oltre al trauma psicologico di vedere la propria casa violata e messa a soqquadro. Inoltre la contrada è abitata da tante persone anziane che vivono sole e da famiglie con bambini. Proprio questi ultimi hanno vissuto la paura di vedere la propria casa devastata ed i propri giochi toccati da mani non conosciute.

I residenti, dopo un incontro informale, hanno deciso di agire per chiedere alle forze dell´ordine quali soluzioni trovare al problema, capire come possa agire ogni singolo cittadino. Per ultimo, ma non meno importante, i residenti pretendono un incontro con le autorità perché allo stato attuale - chiude la nota - non si sentono tutelati".