Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 940
MODICA - 21/12/2015
Cronache - L’uomo si è fatto del male in un momento di sconforto

Modicano tenta il suicidio infliggendosi 70 ferite

L’uomo non è sposato e vive da solo Foto Corrierediragusa.it

Ha cercato di uccidersi auto infliggendosi circa 70 ferite da arma da taglio. E’ il grave gesto compiuto in un momento di sconforto da un 60enne operaio modicano, ora ricoverato in ospedale. E´ stato un vicino a lanciare l´allarme quando l´altra mattina è rimasto sorpreso dal fatto che l´uomo, come faceva abitualmente, non aveva aperto ancora le persiane dei suoi balconi, al quartiere d’Oriente. L’uomo ha fatto un giro di telefonate e poi un parente è arrivato riuscendo ad aprire la porta e ad entrare in casa. Nell´appartamento è stato trovato l´operaio in una pozza di sangue. Lanciato l´allarme, l´uomo è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Maggiore dove i medici hanno riscontrato, come accennato, una serie di ferite da arma da taglio, in particolare inflitte con un taglierino, complessivamente una settantina, su tutto il corpo, compresi i talloni, e uno alla giugulare che poteva rivelarsi mortale se fosse stato più profondo. Dopo le cure del caso da parte dei medici i quali hanno accertato che il paziente non era più in pericolo di vita, grazie anche ad una tempestiva e rilevante trasfusione di sangue, si è proceduto al trasferimento nel reparto di psichiatria dell´ospedale Busacca di Scicli. L´uomo non è sposato e vive da solo.