Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 881
MODICA - 26/11/2015
Cronache - Il maltempo prosegue anche in queste ore

Tromba d´aria sventra case e alberi a Modica

Per fortuna non si segnalano danni a persone Foto Corrierediragusa.it

Una tromba d´aria ha flagellato la periferia di Modica nella notte tra martedì e mercoledì. In particolare è stata colpita un´azienda agricola dove la tromba ha letteralmente scoperchiato un capannone, sventrando pure il tetto dell´abitazione dei proprietari, attigua all´azienda. In questo caso le tegole sono fine sopra alcune autovetture che si trovavano parcheggiate nella zona sottostante. I danni sono rilevanti. Numerosi gli alberi sradicati, compresi quelli di ulivo e carrubo, e le antenne televisive divelte. Anche a Pozzallo è volato via buona parte del tetto di un immobile a causa del forte vento. Sempre nella cittadina marinara il vento ha sradicato alcuni alberi (foto) nei pressi del lungomare e davanti al monumento a S. Giovanni. I grossi tronchi si sono spezzati come fuscelli. Altre mini trombe d´aria hanno flagellato la costa da Santa Maria del Focallo, in territorio di Ispica, fino a Scoglitti, nell´Ipparino. Le raffiche di vento sono state accompagnate da forte pioggia che hanno causato disagi e danni. A Scoglitti, per esempio, è andato ancora una volta in tilt il sistema fognario che già in estate aveva provocato disagi nella frazione.

Anche a Marina di Modica danni nei pressi del moletto dove il locale del Circolo velico è stato danneggiato dal vento e dalla mareggiata. Per fortuna il vento ha esaurito la forza nell´arco di poco tempo lasciando spazio solo alla pioggia. Per fortuna non si segnalano danni a persone. Le condizioni meteo rimangono perturbate e le temperature hanno subito un notevole calo anche rispetto alle medie stagionali. L´inverno è insomma arrivato con tutto quel che ne consegue