Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 1250
MODICA - 05/08/2015
Cronache - Denunciata una 70enne dalla guardia di finanza

Si era risposata ma ha preso 130 mila euro di pensione!

Da 26 anni percepiva indebitamente la reversibilità del marito defunto Foto Corrierediragusa.it

In qualità di vedova riceveva la pensione di reversibilità di 500 euro al mese da trent’anni pur non avendone diritto per gli ultimi 26 essendo nuovamente convolata a nozze quattro anni dopo la morte del primo marito. Per questo motivo una pensionata 70enne di Modica, C.B. è stata denunciata dalla guardia di finanza. Le fiamme gialle hanno accertato che la donna continuava a percepire indebitamente da ben 26 anni la pensione di reversibilità del marito defunto, per complessivi 130 mila euro che dovrà adesso restituire. Attraverso una specifica segnalazione pervenuta dal locale ufficio dell’Inps, i militari hanno individuato, attraverso l’incrocio di dati, che la donna, da oltre trent´anni, riceveva l’assegno di circa 500 euro al mese, avendone perso il diritto a causa di un nuovo matrimonio.

Ciò che ha insospettito i militari è stata la scoperta che all’anagrafe comunale di Modica la titolare del sussidio risultasse iscritta alla sezione «aire» già dal 1990, essendo emigrata in Germania dove aveva contratto nuove nozze con un tedesco, omettendone però la comunicazione all’Inps. La donna è stata quindi denunciata per omessa comunicazione e per avere indebitamente conseguito il sussidio pensionistico per 26 anni per una somma di oltre 130 mila euro.