Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1387
MODICA - 15/07/2015
Cronache - Sentenza del giudice unico del tribunale di Ragusa

Incidente sul lavoro Santa Maria Modica: tutti assolti

L’assoluzione è arrivata per Giovanni Frasca e Marcello Messina, accusati di lesioni gravi colpose. Foto Corrierediragusa.it

Nessuna responsabilità da parte del datore di lavoro e del direttore dei lavori in ordine ad un incidente sul lavoro verificatosi nel marzo 2009 a Modica. Il giudice unico del tribunale di Ragusa Elio Manenti ha assolto Giovanni Frasca e Marcello Messina. I due erano accusati di lesioni gravi colpose. Il giorno in cui avvenne l´incidente sul lavoro nell´azienda che produce l´Acqua Santa Maria, in contrada Santa Maria Zappulla a Modica, si doveva procedere, come era obbligo periodicamente, alla salificazione dell´impianto dell’azienda Siam. Un operaio, G.T., 43 anni, ragusano, fu investito, improvvisamente, dalla sostanza liquida (acqua e soluzione caustica). Indossava solo la maschera ma non la prescritta tuta obbligatoria. Riportò lesioni sul 20% del corpo. La vittima, che si era costituita parte civile, fu ricoverata in prognosi riservata al Centro grandi ustionati di Palermo, a causa delle ustioni gravi sparse sul corpo riportate in particolare su petto, collo, cosce e addome e provocate dalla soda caustica.

Della vicenda si occuparono la sezione scientifica della polizia, e il Servizio di prevenzione sicurezza ambienti di lavoro dell’Asp 7 di Ragusa. Anche la pubblica accusa si era pronunciata per l’assoluzione dei due imputati.