Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 744
MODICA - 20/06/2015
Cronache - Il catanese Valerio Bisentini deve rispondere di tentato omicidio

Bastonate per un rimprovero alla guida

La lite è scoppiata in auto durante il rientro da un banchetto nuziale in una sala trattenimenti di Modica Foto Corrierediragusa.it

Al termine del ricevimento nuziale svoltosi in una sala ricevimenti di Modica, picchia il compagno della suocera e lo spedisce in ospedale in prognosi riservata. Per un 25enne catanese, Valerio Bisentini (foto), è scattato l´arresto con la pesante accusa di tentato omicidio. Subito dopo il ricevimento nuziale, gli invitati avevano lasciato la sala, così come le persone coinvolte nell´episodio di cronaca che si erano messe in auto per rientrare a bordo dello stesso veicolo a Rosolini. Durante il tragitto la vittima aveva più volte ripreso il 25enne a causa dell´alta velocità. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, la famiglia stava rientrando a casa dopo il matrimonio e lungo il tragitto in auto era scoppiata un´accesa discussione per lo stile di guida troppo sportivo del 25enne, che viaggiava con a fianco la sua compagna e con i suoceri sui sedili posteriori assieme alla nipotina. Il 25enne, alterato dai continui rimproveri del compagno della suocera, è quindi sceso dall’auto nei pressi di Rosolini e lo ha picchiato, colpendolo alla testa con un bastone e facendolo cadere rovinosamente a terra.

E´ intervenuta l’ambulanza del 118 e i carabinieri che stanno seguendo le indagini. La vittima è stata trasferita in elisoccorso all´ospedale "Garibaldi" di Catania dove si trova ricoverata in prognosi riservata per il grave trauma cranico provocato dal colpo di bastone. Il giovane è stato rinchiuso nel carcere di Cavadonna a disposizione dell´autorità giudiziaria.