Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:52 - Lettori online 742
MODICA - 16/06/2015
Cronache - Non si arresta l’ondata di microcriminalità

Ladri in azione al "Ciok Cafè" a Modica

L’amara scoperta è stata fatta ieri mattina dal titolare, il quale ha sporto denuncia contro ignoti Foto Corrierediragusa.it

A neanche due settimane dall’ultimo furto con spaccata in un negozio di abbigliamento del centro storico, i ladri tornano a colpire di nuovo in corso Umberto prendendo stavolta di mira il bar «Ciok Cafè» (foto), il cui titolare Angelo Amore ha subito ben quattro furti in meno di sei mesi. Il danno si aggira sui mille euro: i ladri hanno portato via bottiglie di liquore, circa una trentina, e il contante lasciato nella cassa per complessivi 50 euro. I malviventi hanno agito nella notte tra lunedì e martedì penetrando nel locale dall’ingresso secondario di via Grimaldi che consente di accedere nel laboratorio-cucina. I ladri hanno tranciato, probabilmente con un piccolo flex, la grata di ferro di protezione e hanno fatto man bassa di soldi e bottiglie di liquori. L’amara scoperta è stata fatta ieri mattina dal titolare, il quale ha sporto denuncia contro ignoti.

Un altro episodio di microcriminalità che fa capire come i ladri non abbiano affatto desistito dal colpire in centro storico, con tre furti in poco più di un mese di cui due con spaccata ai danni del negozio «Uomo club», che dista appena qualche centinaio di metri dal «Ciok Cafè». Anche per il furto della scorsa notte non ci sarebbero testimoni. Solo qualche telecamera di sicurezza privata potrebbe avere ripreso i ladri in azione.