Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:41 - Lettori online 1378
MODICA - 06/05/2015
Cronache - Ladri sempre più audaci e a tratti strafottenti in azione in centro storico

VIDEO Rubati abiti per 100 mila euro da "Uomo Club"

L’assenza di una telesorveglianza adeguata favorisce questi gesti delinquenziali estremi Foto Corrierediragusa.it

Hanno utilizzato un furgone a mo’ di ariete con il quale in piena notte hanno fatto marcia indietro in corso Umberto, invadendo il marciapiede e sfondando la vetrina in vetro temperato del negozio di abbigliamento «Uomo Club» (foto) dal quale hanno portato via giubbotti, giacche e pantaloni per un valore di circa 100 mila euro.



Ladri sempre più audaci e a tratti pure strafottenti quelli in azione in centro storico, incuranti di essere visti, dal momento che il salotto buono della città è comunque trafficato anche di notte. Eppure nessuno ha visto o sentito nulla, nonostante il fragore dello schianto del veicolo contro il vetro antisfondamento andato in frantumi. I malviventi, in azione tra le 3 e le 4, hanno agito in pochi minuti, caricando la merce nel furgone. I ladri non hanno toccato nulla dal piano interrato, arraffando invece solo l´abbigliamento che che gli capitava a tiro, tutto rigorosamente griffato. Poi sono sgommati via indisturbati. A lanciare l’allarme intorno alle 5 è stato un passante che ha visto il disastro, mentre nessuno dei residenti si è accorto di nulla, continuando a dormire. Neppure l’allarme della vicina «Banca Agricola Popolare» è scattato.

Le immagini delle videocamere di sorveglianza dell’istituto di credito sono comunque state acquisite dai carabinieri per visionarle e tentare di risalire all’identità dei malviventi, che, almeno, dovevano essere in tre. Al titolare del negozio non è rimasto altro da fare che prendere atto del grave danno subito, inventariare la merce rubata e sporgere denuncia a carico di ignoti. E’ la prima volta che un furto viene compiuto in pieno centro storico con simili modalità, Qualche settimana fa era toccato al vicino negozio di telefonia Tim, dove i ladri erano riusciti solo a sfondare con spranghe e mazze solo una parte della vetrina, rubando i dispositivi in esposizione.

Mai era però accaduto che si sfondasse l’ingresso di un negozio utilizzando un automezzo nel cuore del centro storico. Segno evidente che i malviventi stanno acquisendo sempre più coraggio, incuranti di essere visti o identificati da qualcuno. E i fatti, almeno per ora, stanno loro dando ragione visto che l’assenza di una telesorveglianza adeguata favorisce questi gesti delinquenziali estremi.