Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 669
MODICA - 05/04/2015
Cronache - Il 32enne si trova ai domiciliari

Arrestato modicano stalker di ex Miss Italia

La denuncia della donna documenterebbe con dovizia di particolari i presunti maltrattamenti Foto Corrierediragusa.it

La morbosa gelosia per la sua famosa ex fidanzata Arianna David (foto), Miss Italia nel 1993, avrebbe indotto un modicano a spaventarla a morte tentando forse addirittura di investirla con la propria auto dopo averle rivolto minacce pesanti. E così Alessandro Blandino, 32 anni, originario di Modica e figlio di un imprenditore edile modicano ma da tempo trasferitosi a Roma, è stato arrestato per stalking dai carabinieri proprio nella capitale. Ora l’uomo si trova ora ai domiciliari con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico che ne controlla gli spostamenti per segnalare ogni allontanamento da casa. Arianna David, che nel 2010 aveva preso parte all’Isola dei Famosi, trasmissione che l’aveva riporta per un periodo sulla cresta dell’onda, ai suoi fan parlava nei giorni scorsi di pensieri tristi e «momento a me molto difficile». Poi, mercoledì notte, la David salutava così su Facebook: «Sentire la libertà nell’aria è la vittoria più grande...». La liberazione è arrivata con l’arresto di Blandino. Il coraggio per denunciarlo glielo ha dato, come accennato, il presunto tentativo di investirla da parte dell’uomo.

Alessandro Blandino lavorava da tempo al bar di Roma nord di Conca D’Oro. Era durata un paio d’anni la sua relazione con la bella 42enne. Stando a quanto appurato dagli inquirenti, Blandino l’avrebbe minacciata con una mazza da baseball, le avrebbe controllato il bancomat e le spese, l’avrebbe insultata per il solo fatto di essere apprezzata in televisione. Più volte l’avrebbe pedinata e picchiata. Anche la casa dove la miss vive con i due figli avuti dall’ex marito, l’imprenditore Marco Bocciolini, non sarebbe più stata un rifugio sicuro per lei, che alla fine ha denunciato tutto. E’ di conseguenza arrivato il provvedimento del gip Maria Agrimi, chiesto dal pubblico ministero Cristiana Macchiusi e dal procuratore aggiunto Maria Monteleone. I carabinieri della compagnia Montesacro, che hanno eseguito l’arresto, hanno sequestrato all’uomo due fucili e una pistola regolarmente detenuti. Non è stata riconosciuta la violenza sessuale.

La relazione con il barista era cominciata al ritorno di Arianna David a Roma dopo il divorzio. Poi negli ultimi giorni la situazione era precipitata. La denuncia della David documenterebbe con dovizia di particolari (foto e referti medici) i presunti maltrattamenti mai denunciati in precedenza, forse per paura, o forse nella speranza che le cose potessero aggiustarsi. L’auto che la donna si è vista materializzare davanti all’improvviso con Blandino al volante, come se volesse metterla sotto, ha indotto la stessa presunta vittima e vincere ogni titubanza, denunciando l’ex fidanzato e facendolo arrestare.