Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 881
MODICA - 05/03/2015
Cronache - Il bottino è stato di appena 100 euro, ma il 92enne commerciante poteva restarci secco

Il rapinatore seriale a Modica non si ferma

Per sua fortuna il commerciante non si è perso d’animo e ha saputo gestire con sangue freddo la situazione, consegnando subito il contante per non innervosire il malvivente Foto Corrierediragusa.it

E’ quasi preso un mezzo coccolone all’anziano titolare di una tabaccheria nelle campagne di Modica quando si è visto puntare in faccia il coltello da parte del solito rapinatore seriale, già autore di numerose rapine e tentate rapine in tre settimane per un bottino complessivo di oltre 2 mila euro. Nell’ultima rapina ai danni di un commerciante di ben 92 anni, C.D.R. le iniziali, il malvivente ha agito poco dopo le 18.30, sempre da solo. L’uomo è entrato nel locale di contrada Trebalate col volto coperto da cappuccio e sciarpa scuri e, puntando il coltello in faccia all’anziano, si è fatto consegnare circa un centinaio di euro prima di fuggire. Una ennesima rapina lampo stavolta dal magro bottino. Ma lo spavento è stato parecchio per l’anziano e, vista l’età avanzata, poteva rivelarsi anche letale. Per sua fortuna il commerciante non si è perso d’animo e ha saputo gestire con sangue freddo la situazione, consegnando subito il contante per non innervosire il malvivente. Si tratta dello stesso rapinatore di mezza tacca che qualche giorno fa era invece stato messo in fuga dalla titolare di una ricevitoria tabaccheria di via Resistenza Partigiana: la donna, notando l’atteggiamento sospetto dell’uomo che si era coperto il volto, aveva impugnato da dietro il bancone un paio di forbici chiedendo in maniera «minacciosa»: «Desidera»? .

Il rapinatore, evidentemente sgamato, si era subito defilato. Gli è andata meglio invece ai danni dell’anziano commerciante, il quale ha fornito una sommaria descrizione del malvivente alla polizia, che ha acquisito anche immagini di telecamere private di sicurezza per identificarlo. Per ora pare che i locali commerciali presi di mira dal rapinatore seriale siano i bar ricevitoria e tabaccherie, meglio se isolati, come in quest’ultimo caso della tabaccheria di contrada Trebalate. Sempre con lo stesso modus operandi il malvivente non ha disdegnato neanche i panifici, come nel caso di quello di via Aldo Moro che gli aveva fruttato un bottino di circa 700 euro.


ladruncolo
05/03/2015 | 22.54.36
cittadino stanco

Spero che ti prendano presto. Vigliacco. La gente fa tanti sacrifici per guadagnarsi il pane e tu ladruncolo da 4 soldi te ne vai in giro a faccia coperta a fare il gradasso. Vigliacco.