Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1281
MODICA - 21/02/2015
Cronache - Nuova ondata di microcriminalità in diverse zone del paese

Tre rapine a mano armata a Modica

Le forze dell’ordine mantengono alta la guardia ma servirebbe il dono dell’ubiquità Foto Corrierediragusa.it

Tre rapine a mano armata con lo stesso modus operandi e un furto di circa 40 mila euro in appena sei giorni. E’ di nuovo allarme microcriminalità a Modica. L’ultima rapina è stata messa a segno giovedì, poco dopo le 20, sempre in orario di chiusura, nella ricevitoria-tabacchi di via Sorda Scicli, in contrada Pirato Cava Maria. Il rapinatore si è presentato come un normale cliente al gestore, un 50enne originario di Pozzallo, al quale ha puntato in faccia un coltello da cucina, intimandogli di consegnare l’incasso. Il malvivente, apparentemente giovane, aveva il volto travisato da una sciarpa e indossava il cappuccio del giubbotto. Anche in questo caso, la vittima non ha reagito, consegnando il denaro, circa mille 300 euro. L’esercente ha avuto appena il tempo di chiamare il 113, poi è stato colto da malore per il forte spavento. E’ stato necessario trasportarlo, per controlli, al pronto soccorso. Dopo qualche ora è stato dimesso.

L’identikit corrisponderebbe a quello dell’autore delle altre due rapine compiute lo scorso 13 febbraio ai danni della farmacia Veninata di via Nazario Sauro, al quartiere Dente (300 euro di bottino) e della salumeria «Putia re Vespri» a Modica Alta (bottino circa 100 euro) nel giorno di carnevale. E’ ipotizzabile quindi che ad agire sia stato sempre lo stesso malvivente.

Sembrerebbe invece un furto su commissione quello portato a termine giovedì sera ai danni del mangimificio «Modicana mangimi» di contrada San Filippo. Il danno complessivo è ancora da quantificare con esattezza ma è stato stimato intorno ai 40 mila euro, ovvero il valore del camion rubato e carico di merce. I ladri hanno agito intorno alle 21, approfittando dell’oscurità e della zona periferica deserta. Le indagini della polizia non si presentano facili, considerato l’assenza di testimoni o di immagini nitide delle telecamere di sicurezza. Il titolare, che pare non fosse assicurato, ha presentato denuncia di furto contro ignoti. Le forze dell´ordine mantengono alta la guardia ma servirebbe il dono dell´ubiquità.