Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1248
MODICA - 31/01/2009
Cronache - Ispica - Procedimento in udienza preliminare al tribunale

Condanna a 12 anni e 4 mesi per un terzetto di pusher

I 3 imputati erano stati scoperti dai Carabinieri nell’Ispicese
con un chilo di hascisc. Uno di loro accusò un malore
Foto Corrierediragusa.it

E´ stato condannato in udienza preliminare un terzetto di presunti spacciatori. Dodici anni e 4 mesi di carcere sono stati complessivamente inflitti dal gup del tribunale di Modica (Nella foto) Patricia Di Marco al rosolinese Giuseppe Spataro, 54 anni, al concittadino Salvatore Distefano, di 56, e al pozzallese Robertino Garofalo, 40 anni. Il terzetto è stato giudicato con il rito abbreviato per detenzione di sostanze stupefacenti in concorso ai fini dello spaccio.

Gli arresti erano scattati lo scorso luglio nell’ambito di un’operazione di controllo del territorio condotta nell’Ispicese dai Carabinieri. Garofalo era stato altresì denunciato per la violazione dell’obbligo di dimora a Pozzallo. A quest’ultimo il magistrato ha inflitto quattro anni e 8 mesi di reclusione. Stessa pena anche per Spataro, mentre Distefano è stato condannato a tre anni.

Il terzetto era stato sorpreso in possesso di un chilo di hascisc suddiviso in due panetti da mezzo chilo ciascuno già tagliato in dosi da 100 grammi, per un valore di oltre 5mila euro nella vendita al dettaglio. I due rosolinesi e il pozzallese si erano dati appuntamento in una strada periferica lungo il litorale di Marina Marza. Spataro e Distefano erano giunti a bordo di un’Alfa rossa 75, mentre Garofalo era in sella ad un motorino, con il quale aveva tentato di scappare alla vista dei militari. Dopo essersi disfatti della droga, poi recuperata dagli investigatori, i due rosolinesi erano sgommati via. Ma la loro fuga era durata poche centinaia di metri. Quando erano scattate le manette, Distefano aveva accusato un malore.

Robertino Garofalo Salvatore Distefano Giuseppe Spataro
La droga sequestrata suddivisa in due panetti da mezzo chilo