Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1020
MODICA - 09/10/2007
Cronache - Modica - Cede l’asfalto di un’arteria periferica

L´acquazzone fa impazzire
il traffico. Auto in panne

Nessun danno alle persone, nonostante i disagi Foto Corrierediragusa.it

Il primo acquazzone della stagione manda in tilt traffico ed automobilisti. La pioggia torrenziale che è caduta nell’arco di poco meno di un’ora ha provocato la caduta di un muro di cinta al quartiere Cartellone creando apprensione per i residenti anche per la presenza di alcune macchine parcheggiate sotto il muro.

L’intervento dei vigili del fuoco ha tuttavia evitato il peggio. Le squadre di pronto intervento dei vigili del distaccamento di Modica sono dovute intervenire tra l’altro nei pressi degli istituti scolastici del S. Cuore ed in particolare in piazzale Oleandri, in via S. Cuore e la Ss115 dove numerosi automobilisti sono rimasti in panne e non hanno potuto abbandonare le macchine per la violenza del temporale.

Almeno dieci gli automobilisti soccorsi perché intrappolati all’interno delle macchine mentre davanti alle scuole è stato caos totale con conseguente blocco della circolazione. Il traffico è ritornato alla normalità solo dopo le 13.30 quando gradualmente genitori e figli sono ritornati a casa. La quantità di pioggia caduta ha anche causato danni alla sede stradale alla confluenza di via Trapani Rocciola con via S. Giuliano. Qui il tappetino di asfalto è saltato creando altri disagi alla circolazione.

Tutto nella normalità invece lungo la via Nazionale dove sono ancora in corso i lavori di consolidamento della collina. Grazie alle reti di protezione non si sono verificate cadute di massi, pietre ed alberi sulla carreggiata. Il materiale è stato infatti tenuto dalla rete di protezione e la circolazione è sta regolare.

Interventi di routine infine nel resto della provincia, soprattutto per allagamenti stradali e cedimenti di muri a secco.