Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 883
MODICA - 25/01/2015
Cronache - La struttura era ospitata in un appartamento privato di contrada Rocciola Scrofani

Casa di riposo abusiva chiusa, una denuncia

I degenti sono stati trasferiti in una struttura idonea Foto Corrierediragusa.it

Tutta casa e lavoro in un unico stabile, ma in maniera irregolare. Per tale motivo una donna modicana è stata denunciata per aver aperto una mini casa di riposo abusiva in un’ala del suo appartamento, senza essere in possesso delle autorizzazioni e non rispettando gli standard minimi funzionali ed organizzativi previsti dalla legge. L’ospizio abusivo è stato scoperto dai carabinieri in contrada Rocciola Scrofani nell’ambito dei controlli e delle ispezioni igienico sanitarie di routine. La casa di riposo era di fatto ospitata nell’abitazione privata della donna, che non ha potuto esibire la documentazione richiesta, dal momento che ne era sprovvista. I due anziani ospiti erano comunque tenuti in buone condizioni igienico sanitarie e stavano bene. Tuttavia, alla luce delle irregolarità palesi riscontrate dai militari, la struttura abusiva è stata chiusa. Nello specifico il nucleo antisofisticazione ha accertato che la titolare non era in possesso di alcun titolo sociale o sanitario.

Non veniva inoltre garantita alcuna presenza infermieristica, ma solo l’assistenza sanitaria dei medici di famiglia. Inoltre la casa di riposo non è risultata in possesso dell’autorizzazione al funzionamento, da qui la chiusura immediata. I degenti sono stati invece trasferiti in una struttura idonea.