Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 659
MODICA - 06/01/2015
Cronache - Recrudescenza della microcriminalità con l’inizio del nuovo anno e niente telecamere

Tre furti in una sola notte a Modica

Di recente una coppia di anziani era stata malmenata e rapinata in casa da ignoti malviventi in via Sorda Sampieri e l’ennesimo atto di vandalismo si era consumato in centro storico stavolta ai danni di una yogurteria di corso Umberto Foto Corrierediragusa.it

Anno nuovo, ladri vecchi: riprendono i furti notturni a Modica. Nella notte tra domenica e lunedì sono stati ben tre gli esercizi pubblici «visitati» da ignoti: si tratta di un bar-tabacchi e di due pasticcerie. Preso di mira il «Bar del Polo», di proprietà di R.B., annesso ad un noto supermercato nella zona del polo commerciale sulla ex statale 115, dove i delinquenti hanno forzato la porta d´ingresso rubando circa 40 euro in monete che si trovavano nel registratore di cassa e una decina di pacchetti di sigarette. Il danno complessivo è di circa 150 euro. I ladri sono fuggiti dopo che si è attivato l’allarme. Razzia anche nel centro cittadino dove i malviventi hanno forzato la porta con vetro antisfondamento della pasticceria «Chantilly» di corso Umberto, sotto il municipio.

I ladri hanno messo a soqquadro l´esercizio di proprietà di A.C. e alla fine hanno trovato un discreto bottino da portare via, circa mille 300 euro in contante. Da corso Umberto i malviventi si sono spostati in via Vittorio Veneto, dove hanno forzato la saracinesca e poi la porta della «Dolceria Giunta» , portandosi via pochi spiccioli, un computer e un tablet. Il bottino ammonta complessivamente a oltre mille 500 euro.

In tutti e tre i casi è stata sporta denuncia alle forze dell’ordine che stanno visionando le immagini registrate dalle telecamere di sicurezza di alcuni locali commerciali attigui a quelli presi di mira nel tentativo di risalire all’identità dei malviventi.

Nella notte a cavallo dell´Epifania invece i ladri hanno colpito ai danni del panificio con annesso bar tabaccheria di contrada Michelica, già oggetto di furti nei mesi scorsi. Stavolta il bottino è stato di oltre 4 mila euro tra stecche di sigarette, valori bollati e contante contenuto nella cassa. I ladri hanno fatto man bassa di quanto hanno potuto arraffare nonostante si fosse attivato il sistema di allarme che li ha indotti ad una precipitosa fuga seppure con un bottino consistente.

Di recente una coppia di anziani era stata malmenata e rapinata in casa da ignoti malviventi in via Sorda Sampieri, un furto era stato compiuto ai danni dell´osteria "Dei sapori perduti" e l´ennesimo atto di vandalismo si era consumato in centro storico stavolta ai danni di una yogurteria di corso Umberto. E intanto il sistema pubblico di telesorveglianza più volte annunciato dall’amministrazione comunale resta solo sulla carta, nonostante l´indubbia utilità che ne trarrebbero le forze dell´ordine per le indagini. Tanto Modica, secondo il sindaco, è una città sicura. Ma sempre e solo sulla carta, proprio come la telesorveglianza.