Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 588
MODICA - 17/10/2014
Cronache - Denunciati il proprietario, un 67enne camionista modicano, e la moglie

VIDEO e FOTO Animali nutriti coi rifiuti in discarica

L’area si estendeva su 10mila metri quadrati in contrada Piano Ceci Foto Corrierediragusa.it

C’erano persino i suini neri dei Nebrodi a razzolare tra eternit, carcasse di veicoli, batterie e oli esausti, bombole gpl e altro materiale tossico. Pare che le carni pregiate dei maiali siano state già destinate alla macellazione clandestina per poi finire sulle nostre tavole assieme a quelle di pecore e bovini, tutti al pascolo in una discarica a cielo aperto in contrada Piano Ceci, alla periferia di Modica.



Il proprietario risiedeva nella zona con moglie, figli e i nipotini di 10 anni che giocavano tra gli animali e i rifiuti nell’area pericolosa e del tutto abusiva che si estendeva su 10mila metri quadrati. Tutto è stato posto sotto sequestro dalla Guardia di finanza, che ha portato via mille 300 bombole e 40 capi che saranno abbattuti a spese del proprietario, un camionista 67enne di Modica, denunciato a piede libero assieme alla moglie. Le accuse vanno dalla realizzazione di deposito abusivo di gpl senza autorizzazioni, all’accumulo di discarica a cielo aperto con rifiuti nocivi e pericolosi per finire con l’allevamento non autorizzato di animali senza certificazione sanitaria e privi di registrazione destinati al consumo alimentare nonostante si cibassero di materiali tossici. I dettagli dell’operazione sono stati illustrati dal comandante provinciale della guardia di finanza Alessandro Cavalli e dal maggiore Sergio Cerra.

Cliccate sulle foto sotto per ingrandirle