Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 270
MODICA - 14/10/2014
Cronache - Gli occupanti abusivi si sono autodenunciati allo Iacp

Modicano torna a casa sua dopo 3 anni e la trova occupata!

E’ intervenuta la polizia per accertare i fatti Foto Corrierediragusa.it

Da circa tre anni l´appartamento di edilizia popolare era chiuso dopo la morte dell´assegnataria (moglie dell´originario intestatario). Una giovane coppia ha quindi deciso in maniera illegale di forzare la porta e di stabilirvici. L´avente diritto, dopo il decesso della donna che la occupava da decenni, è una figlia che attualmente si trova ricoverata in una comunità di cura. Nei giorni scorsi uno dei fratelli di quest´ultima si è recato nella casa paterna, che si trova in una palazzina di via Silla, e non è potuto entrare: l´appartamento era occupato da un giovane modicano e dalla moglie, tra l´altro in stato di gravidanza. L´uomo ha chiesto conto e ragione poi ha chiamato la polizia. Dai controlli è emerso che gli occupanti dell´immobile si erano autodenunciati all´Istituto Autonomo Case Popolari di Ragusa e che, pertanto, sarà compito dell´organismo proprietario assumere provvedimenti. Nel corso degli accertamenti è risultato che l´originaria famiglia assegnataria non aveva mai provveduto a «riscattare» l´immobile quando l´Iacp lo mise in vendita come avevano fatto quasi tutti gli altri.

A questo punto si dovrà attendere la decisione dell´Istituto Case Popolari anche se è molto probabile che il giovane che, in atto, occupa l´appartamento possa essere deferito all´Autorità Giudiziaria per occupazione abusiva di immobile già assegnato alla fine degli anni ´60 ad altri.