Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:36 - Lettori online 1374
MODICA - 22/09/2014
Cronache - Le manette sono scattate per un tunisino

VIDEO - Un arresto per droga in centro storico a Modica

Altri poliziotti hanno agito in contemporanea a Modica Alta Foto Corrierediragusa.it

Le perquisizioni domiciliari in centro storico a Modica della polizia si sono concluse con l’arresto di un tunisino già noto per reati vari: si tratta di Saddam Mejri, 23 anni, accusato di detenzione di stupefacente ai fini di spaccio. L’arresto è stato operato dalla polizia con l’ausilio di unità cinofile di Catania.



I controlli si sono concentrati in primis al quartiere San Paolo, dove in circa una settimana si erano verificate quattro risse con il ferimento di due tunisini e un modicano e l’accoltellamento di un cane a mo’ di sfregio tra le due gang contrapposte. Particolare attenzione è stata dedicata alle case disabitate che spesso vengono temporaneamente occupate da persone senza fissa dimora e possono diventare luogo dove facilmente si può nascondere droga da spacciare in loco. Proprio in uno di questi “dammusi” diroccati è stato scoperto dai poliziotti il tunisino, trovato in possesso di 65 grammi di hashish, materiale per il confezionamento delle dosi, un bilancino di precisione e contante ritenuto provento dello spaccio. Il tunisino ha provato a fuggire lanciandosi dal balcone, da un’altezza di circa quattro metri, ma giù ha trovato altri agenti a sbarrargli la strada. Alcuni assuntori che stavano forse recandosi nel “dammuso” per comparare droga, hanno quindi scatenato un piccolo parapiglia nella vicina piazza Matteotti per sfuggire ai controlli degli agenti, suscitando l’apprensione dei residenti che pensavano ad un´altra faida tra gang ma che sono poi stati tranquillizzati dalla presenza delle voltanti.

Altri poliziotti hanno agito in contemporanea a Modica Alta dove sono scattate due denunce a carico di altrettanti giovani sorpresi in sella ad uno scooter rubato con dell’hashish nascosto nel vano motore. I controlli predisposti non si sono limitati alle perquisizioni domiciliari, ma si sono estesi ai vicoli e alle strade del centro storico mediante verifiche a campione anche su persone considerate sospette e che hanno consentito di scoprire assuntori minorenni con hashish nascosto negli slip e in un pacchetto di sigarette. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni in attuazione delle direttive del questore Giuseppe Gammino.