Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 718
MODICA - 26/06/2014
Cronache - Più che spegnere incendi accendeva raggiri!

Falso pompiere scroccone "colpisce" a Modica

L’uomo non era nuovo a raggiri del genere Foto Corrierediragusa.it

Più che spegnere incendi, ad un falso pompiere «scroccone» scoperto e denunciato dalla polizia andava a genio accendere raggiri. L’ultima truffa, quella che è costata la denuncia al 49enne originario di Lentini, è stata commessa circa una settimana fa a Modica. L’uomo, spacciandosi per un vigile del fuoco in vacanza, è riuscito a scroccare una settimana di vitto e alloggio al gestore di un noto hotel a quattro stelle della città. Il truffatore, per rendere ancora più credibile il raggiro che ha finito col «bruciarlo», tanto per restare in tema, si è fatto «accreditare» all’hotel dai vigili del fuoco veri, ai quali l’uomo si era presentato addirittura fino in caserma come un collega del nord in vacanza. I pompieri, fidandosi della parola del lentinese, del suo aspetto curato e dei suoi modi affabili, lo hanno ben consigliato come ovvia forma di cortesia ad un «collega», accompagnandolo fino all’hotel dove i responsabili lo hanno ospitato senza chiedere anticipi in denaro, ma solo i documenti, come da prassi. E proprio dalla carta d’identità i poliziotti hanno alla fine individuato il truffatore, dopo la denuncia sporta dal gestore dell’hotel.

Il falso pompiere, difatti, dopo aver soggiornato per una settimana nella struttura ricettiva, si era eclissato, ovviamente evitando di mettere mano al portafogli. Gli agenti hanno dunque scoperto che il truffatore tanto «godereccio» quanto imprudente non era nuovo a simili raggiri, avendone già fatti altri in svariate località della Sicilia, spacciandosi non solo per pompiere, come nel caso che lo ha inchiodato.