Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1252
MODICA - 25/06/2014
Cronache - I controlli dei militari

Tre arresti dei carabinieri per furto a Modica e Scicli

Manette per 2 stranieri a Modica e per uno sciclitano Foto Corrierediragusa.it

Un bracciante agricolo marocchino e un pescatore tunisino si improvvisavano ladri, senza sapere di essere controllati dai carabinieri. Sono così finiti in manette a Modica Hassan El Nafati e Samir Helel, di 36 e 34 anni, già noti agli investigatori per reati simili. Entrambi sono stati sorpresi da un carabiniere libero dal servizio che rincasava con la sua auto. Il militare aveva notato i due uomini che, ad un orario insolito per lo spostamento di elettrodomestici e masserizie, uscivano da un’abitazione rurale abbastanza isolata nei presso di Modica Alta con un frigo congelatore a pozzo che tentavano di caricare in auto. Il carabiniere ha quindi avvisato i colleghi che si trovavano in zona con una pattuglia per i controlli del territorio. Alla vista dei carabinieri i due topi d’appartamento tentavano invano di disfarsi della refurtiva. Ad entrambi sono stati concessi i domiciliari.

A Scicli invece sempre i carabinieri hanno arrestato il 48enne del posto Maurizio Causarano, che si era allacciato abusivamente al contatore elettrico di una casa di cura di cui risulta essere direttore e rappresentante legale, per rifornire di energia pure la vicina abitazione privata. Le manette sono quindi scattate per furto aggravato di energia elettrica. Pure allo sciclitano sono stati concessi i domiciliari.