Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 772
MODICA - 25/05/2014
Cronache - Il ragazzo stava rientrando a casa dopo aver trascorso una serata con gli amici

Perde la vita sulla Modica Rosolini il 23enne Angelo Modica in sella al suo scooter 125. Inutili i soccorsi, è morto sul colpo

L’incidente è stato autonomo, sono intervenuti i Carabinieri Foto Corrierediragusa.it

Sgomento in provincia per la morte di un giovane rosolinese in un incidente stradale autonomo verificatosi ieri, intorno alle quattro del mattino. La vittima è il 23enne Angelo Modica (nella foto del luogo della tragedia), che stava rientrando a casa in sella al suo scooter 125 dopo aver trascorso la serata e buona parte della notte a Modica. Al momento dell´impatto con l´asfalto pare che il giovane non indossasse il casco protettivo. Angelo Modica aveva partecipato ad una festa privata. L´incidente è avvenuto sulla strada Modica - Rosolini. Per cause che sono in corso di accertamento il giovane ha perso il controllo del motociclo andando a finire fuori strada. Non è escluso che possa essere stato il forte vento che spirava nella zona a far sbandare il giovane. Violento e fatale l´impatto con l´asfalto: il colpo alla tesa non ha concesso scampo alla vittima.

Il sinistro si è verificato in direzione Rosolini dove il Modica era diretto per fare rientro a casa. Sono stati alcuni automobilisti a fare scattare l´allarme e sono intervenuti i Carabinieri di Rosolini ed un´autoambulanza. Per lo scooterista non c´è stato nulla da fare: i soccorsi si sono difatti rivelati inutili visto che è morto sul colpo.


STRAGE SENZA FINE
25/05/2014 | 11.57.23
asmodeo

Comincia la solita strage estiva. Tenete conto che, per l´implacabile statistica, da qui alla fine dell´estate ne resteranno a terra altri tre o quattro. Che cosa fanno i genitori per impedirlo?