Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 780
MODICA - 27/04/2014
Cronache - Sull’argomento è tornato il consigliere comunale Cavallino

Cantieri servizio Modica, atti alla Finanza

Diversi moduli pervenuti all’ente per le graduatorie sarebbero risultati incompleti Foto Corrierediragusa.it

Silenzio assordante in merito ai ricorsi sui cantieri di servizio esclusi e non reinseriti in graduatoria al comune di Modica. Mentre dall´amministrazione comunale tutto tace, nonostante le reiterate richieste di consiglieri comunali e diretti interessati a fare chiarezza sulla vicenda, a tornare sull’argomento è il consigliere comunale Tato Cavallino (foto), che chiede lumi al sindaco sulle modalità dell’esclusione dei ricorsi, "Chiarendo una volta per tutte la questione, fino ad oggi sottaciuta, assumendosene le responsabilità". Inoltre Cavallino stigmatizza l’atteggiamento ondivago delle commissioni di cui fanno parte i due segretari del sindaco e sul fatto che la Regione siciliana ha informato che non si potevano presentare i ricorsi. «Su tutto è calato il silenzio - afferma Cavallino – e non si comprendono i criteri che sono stati utilizzati per la formazione della graduatoria priva di punteggi.»

Il sindaco Ignazio Abbate avrebbe intanto già dato mandato di inviare la documentazione alla Guardia di finanza per le verifiche del caso, evidenziando che diversi moduli pervenuti all´ente sarebbero risultati incompleti, specie nell’assunzione di responsabilità sulla situazione patrimoniale. La graduatoria definitiva sarà resa nota quando sarà fatta chiarezza. Ci saranno due tranche per i finanziamenti attesi e da questa sarà redatta la graduatoria definitiva che va poi resa concreta con la destinazione di ogni candidato all’occupazione prevista da ogni cantiere di servizio. Nelle prossime settimane partiranno i primi cantieri e poi a giugno e sino a settembre quelli che opereranno all’interno delle manutenzioni nelle scuole. Successivamente partiranno gli altri.