Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:29 - Lettori online 850
MODICA - 21/04/2014
Cronache - Due auto guidate da altrettante donne, entrambe ferite, si sono scontrate frontalmente

Pasquetta "macchiata" da 2 incidenti

Impiegati 70 uomini delle Forze dell’ordine sulle strade e nei centri urbani per la vigilanza
Foto CorrierediRagusa.it

La Pasquetta iblea è stata "macchiata" da due incidenti stradali verificatisi durante il rientro dalla gita fuori porta il lunedì dell´Angelo tra Marina di Modica a Sampieri. Il bilancio è di due donne ferite di altri cinque contusi. Nel primo incidente sono state coinvolte due auto che si sono scontrate frontalmente (foto). Pare che una vettura guidata da una giovane straniera abbia sbandato più volte, invadendo l’altra corsia. Coinvolta anche un’altra signora, che non ha potuto fare nulla per evitare l´impatto. Entrambe le donne sono state trasportate al Pronto Soccorso dell’ospedale "Maggiore" di Modica dove i medici hanno riscontrato traumi vari ed escoriazioni che non destano troppe preoccupazioni. L´altro incidente è stato un tamponamento a catena tra una mezza dozzina di auto a quanto pare per una mancata precedenza. Il traffico veicolare ha subito alcuni rallentamenti.

Al di là della nota dolente dei due incidenti stradali, città e campagne sono risultate più gettonate rispetto al mare. Il forte vento di ponente che ha soffiato lungo la costa ha indotto i vacanzieri della Pasquetta ad optare per l´entroterra ed i turisti a restare in città. Il flusso si è gradatamente spostato verso i centri urbani barocchi, con Ibla, Modica e Scicli in cima alle preferenze. Le aperture assicurate delle chiese hanno favorito le visite e gli esperimenti dei nuovi orari di apertura, in particolare a Modica e a Scicli, sono stati ben accolti e molto graditi. I ristoranti ma soprattutto gli agriturismo hanno registrato il tutto esaurito anche se molti hanno optato per un veloce spuntino nei luoghi più attraenti per risparmiare e tempo e denaro.

I centri rivieraschi hanno sofferto il vento ed il mare si è presentato mosso e poco invitante anche se alcuni giovani, tra i più impavidi, e soprattutto alcuni surfisti, hanno tentato leprime immersioni e incurisioni sull´acqua. Sulle strade hanno vigilato le pattuglie di Polizia Stradale, Carabinieri e Guardia di Finanza che hanno operato lungo le maggiori strade di comunicazione tra le città ed il mare. Il loro lavoro si intensificherà con il rientro previsto nella prima serata in coincidenza con il calar del sole. Le apparecchiature elettroniche, come il telelaser, in dotazione alle pattuglie della Polstrada hanno indotto i giovani soprattutto ad essere rispettosi dei limiti di velocità. Le Forze dell´ordine hanno anche dedicato attenzione ai centri urbani peer assicurare la presenza e scongiurare azioni ladresche in coincidenza delle assenze dei proprietari di case e residenze.