Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 1196
MODICA - 20/04/2014
Cronache - E’ successo in un’antica residenza al quartiere del Santissimo Salvatore

La cassaforte non si apre? I ladri se la portano via!

Un testimone avrebbe visto i malviventi allontanarsi con la refurtiva Foto Corrierediragusa.it

Ladri «volenterosi» si muniscono di scalpello e martello, scardinando dalla parete una pesante cassaforte da una casa antica del centro storico di Modica e portandosela via a spalla. E’ accaduto l’altra notte in via Liceo Convitto, nel quartiere del Santissimo Salvatore, in centro storico. Un residente, svegliato dai rumori, si è affacciato alla finestra, scorgendo poco dopo un paio di persone che si portavano il pesante fardello. Sospettando un furto, il cittadino ha subito chiamato il 113, ma, quando la Polizia è arrivata, dei ladri non vi era più traccia. Chiari invece i segni di effrazione nella casa presa di mira e abitata di rado dai proprietari. Evidentemente i malviventi erano bene informati sulle abitudini delle vittime e sull’esatta ubicazione della cassaforte a parete, a quanto pare nascosta dietro un quadro.

Piuttosto che tentare di aprirla in loco, quindi, i ladri hanno deciso di faticare un po’ di più (rischiando peraltro d’essere scoperti) e portarsi via la cassaforte, che pare contenesse qualche cimelio di valore e documenti. Dalla casa non è stato rubato null’altro. Gli investigatori non escludono dunque che possa trattarsi di un furto su commissione.