Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:29 - Lettori online 875
MODICA - 02/04/2014
Cronache - Adesso si pensa più al gesto intimidatorio rispetto all’atto vandalico

Due incendi in 4 giorni alla pizzeria "La Fenice". Perchè?

Le indagini sono condotte dalla Polizia Foto Corrierediragusa.it

A distanza di 4 giorni subisce il secondo attentato incendiario il Ristorante La Fenice a Modica centro. Giovedì notte ignoti avevano dato fuoco alla porta laterale dell´esercizio, che si trova in Vico Deodato, sulla Via Santa, arteria parallela a Corso Umberto. Ignoti avevano usato olio di citronella. Nella notte tra lunedì e martedì sono tornati alla carica, visto che probabilmente si tratta delle stesse o della stessa persona. Stavolta, rispetto alla scorsa settimana, hanno tardato di un´ora, probabilmente perchè giovedì era nel frattempo arrivato il proprietario di un garage. Erano le 3,30. Il proprietario, G.B., 53 anni, si era allontanato per accompagnare alcuni familiari. E´ rientrato dopo circa un´ora ha trovato le fiamme in corso e le piante antistanti il ristorante capovolte. Insieme ad alcuni esercenti vicini ha provveduto a spegnere le fiamme, poi sono arrivati i carabinieri. Le ipotesi sono diverse e non si tralascia nulla nelle indagini.

Gli autori probabilmente hanno, probabilmente, notato il proprietario che si allontanava dopo avere chiuso la serata ed allora hanno agito indisturbati, anche perchè il rischio è alto dal momento che il ristoratore, in genere, dorme sul posto. Nella zona c´è preoccupazione anche tra i residenti visto che su Vico Deodato si affacciano un paio di condomini densamente popolati.