Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 599
MODICA - 22/03/2014
Cronache - Il truffatore modicano 35enne ritorna in cella

Residuo di pena da scontare per Macrì

Deve scontare una pena residua definitiva di sei mesi Foto Corrierediragusa.it

E’ tornato in carcere il 35enne Fabio Macrì, modicano noto alle forze dell’ordine per i suoi trascorsi penali per reati contro la persona e contro il patrimonio. Macrì si trovava già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari inflitta a conclusione di una laboriosa attività di indagine della Polizia di Modica che nel 2011 aveva scoperto numerosi reati a suo carico, richiedendo all’Autorità giudiziaria la misura cautelare. In particolare Macrì era stato ritenuto responsabile di furti e truffe. Per tali reati, a seguito dei quali Macrì si trovava agli arresti domiciliari, lo stesso veniva nuovamente tratto in arresto dalla Polizia di Modica, in esecuzione all’ordinanza di revoca di decreto di sospensione di ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino dell’ordine medesimo, emessa dal Tribunale di Ragusa, dovendo scontare una pena residua definitiva di sei mesi.

Trattandosi di pena definitiva, l’arrestato dopo le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Modica Alta.