Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 1029
MODICA - 02/02/2014
Cronache - I danni della fitta pioggia e del forte vento

I danni del maltempo nella provincia iblea

I vigili del fuoco stanno lavorando in queste ore in maniera incessante
Foto CorrierediRagusa.it

Strade trasfrormatesi in laghi, scalinate in cascate e vie in torrenti. E´ quanto accaduto ieri in provincia a causa del forte maltempo: pioggia fitta e vento impetuoso. Per fortuna non si sono registrati feriti o addirittura morti, come purtroppo accaduto in territorio di Noto con la tragedia della morte assurda di una bambina di 7 anni e di due donne a causa dell´esondazione di un torrente. La paura nella provincia iblea è stata comunque parecchia, tant´è che è scattato lo stato di allerta della protezione civile in quasi tutti i comuni iblei. A Modica due alberi sono caduti nella villa comunale di via Silla, invadendo la sede stradale. In quel momento non transitavano auto e i vigili del fuoco hanno lavorato parecchio per liberare la strada, con rallentamenti al traffico veicolare. Il ponte di San Giuliano a Modica (nella foto di Francesco Ragusa) è diventato impraticabile per ore a causa della pioggia che lo ha trasformato in un autentico lago. Tragedia sfiorata pure a Ragusa in via Marsala, angolo via Ciullo d´Alcamo, dove a causa della forte pioggia e del vento il tetto di una mansarda è stato divelto, rovinando sulla sede stradale dove per fortuna non transitava nessuno. Dal tardo pomeriggio di ieri, quando cioè la pioggia si è fatta piu’ intensa, il 115 ha cominciato a squillare ininterrottamente, per richieste di intervento, inizialmente per scantinati allagati rami di alberi divelti, pietrame nella sede stradale. Nel corso della notte intorno alle 22.45, da diversi punti della provincia sono giunte richieste per auto in panne con persone dentro. Gli occupanti delle vetture sono stati portati al sicuro dai vigili del fuoco.

Un’auto è rimasta in panne lungo la provinciale dei 100 pozzi in prossimità del ponte della 115 Ragusa-Modica, un’altra auto è rimasta bloccata in contrada Genisi fra Ragusa Ibla e Modica, ed un’altra in prossimità della stazione di Modica. Alle 2 di notte la squadra operativa del comando provinciale è intervenuta a Pozzallo per mettere in sicurezza alcune bombole gpl del locale "Conte di Cabrera", ubicato nella piazza vicino al mare, gravemente danneggiato da un´onda marina. Tutte le squadre del Comando hanno operato per tuta la notte, anche per svuotamento di scantinati, in tutta la provincia. Numerose le richieste d’intervento proveniente da Ragusa e dal versante del Modicano. Tuttora le squadre dei vigili del fuoco stanno operando per completare svuotamenti di aree allagate. Notevole il supporto della protezione civile comunale di Ragusa e Modica, e del personale del Dipartimento della protezione civile regionale. Il maltempo sta concedendo tregua in queste ore, ma resta lo stato d´allerta perché le condizioni meteo potrebbero peggiorare in maniera repentina.