Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 871
MODICA - 27/01/2014
Cronache - La polizia ha individuato un terzetto di giovani ladri (2 minorenni)

Ladruncoli riconosciuti dalla vittima

Le manette non sono scattate per la trascorsa flagranza ma è comunque scattata la denuncia grazie alla fattiva collaborazione della vittima con la polizia Foto Corrierediragusa.it

Se la sono cavata con tre denunce altrettanti giovani modicani di origini tunisine, due dei quali minorenni, accusati di furto aggravato in un’abitazione del quartiere Sorda. Le indagini della polizia, che hanno preso le mosse dalla denuncia della vittima, hanno alla fine consentito di individuare e denunciare i tre ladri, che si erano introdotti in casa dopo aver forzato gli infissi di una camera. Mentre stavano «ripulendo» l’appartamento, era rientrato il proprietario, un artigiano del posto, che, alla vista dei ladri, non si è perso d’animo e ha pure cercato, invano, di bloccarli, dopo aver superato i primi secondi di sorpresa. L’uomo ha quindi subito chiamato il 113, consentendo ai poliziotti di poter intervenire subito per raccogliere indizi utili all’avvio delle indagini, che si sono ora concluse con esito positivo. I ladri erano riusciti ad impossessarsi di un ingente quantitativo di monili in oro, apparecchiatura informatica e titoli di credito. Fondamentale si è rivelata la precisa descrizione fornita agli agenti dalla vittima del furto, che ha reso più agevole l’attività investigativa, indirizzata verso soggetti già noti agli archivi.

E difatti dagli album fotografici l’uomo ha riconosciuto i tre ladri, che, successivamente, sono stati rintracciati e denunciati all’autorità giudiziaria. Le manette non sono scattate per la trascorsa flagranza ma è comunque scattata la denuncia grazie alla fattiva collaborazione della vittima con la polizia, che esorta i cittadini a seguire l´esempio.