Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 912
MODICA - 14/01/2014
Cronache - Colpo notturno di 20mila euro dal supermercato di via Catagirasi a Modica Alta

Rubata cassaforte dal "Conad Belvedere"

Gli stessi ladri hanno oscurato, sempre con vernice spray, alcune delle videocamere del sistema di telesorveglianza
Foto CorrierediRagusa.it

E’ un autentico colpo da professionisti dove proprio nulla è stato lasciato al caso quello fruttato circa 20mila euro e messo a segno tra l’una e le tre dell’altra notte nel supermercato «Conad Belvedere» di contrada Catagirasi a Modica Alta (foto). I ladri di sono portati via contante per quasi 9mila euro, nonché centinaia di biglietti gratta e vinci e valori bollati contenuti nella cassaforte degli uffici che non hanno esitato a portarsi via per poi scassinarla indisturbati nei campi incolti retrostanti il supermercato, dove la polizia ieri mattina l’ha ritrovata, ovviamente vuota. I malviventi si sono portati via pure decine di stecche di sigarette. La scoperta del furto è stata fatta di buon mattino, all’apertura dei locali. Il sistema d’allarme di cui è dotato il supermercato non si è attivato a causa della manomissione di una cellula, oscurata a quanto pare con della vernice spray dai malviventi, che sapevano come muoversi.

Gli stessi ladri hanno oscurato, sempre con vernice spray, alcune delle videocamere del sistema di telesorveglianza a circuito chiuso, mentre le altre hanno ripreso da lontano le immagini dei malviventi in azione sulle quali stanno lavorando i poliziotti nel tentativo di risalire all’identità dei professionisti, che hanno agito con tutta tranquillità e in assenza di testimoni, portandosi via la pesante cassaforte con soldi e merce e caricando il tutto a bordo di un grosso furgone, verosimilmente parcheggiato poco distante dal supermercato, in posizione defilata e al riparo da occhi indiscreti per non destare sospetti.

I ladri sono entrati nei locali dopo aver forzato con palanchini e piedi di porco il cancello del parcheggio e aver segato con un flex la spessa inferriata a protezione di una delle porte d’emergenza, poi aperta senza troppe difficoltà da quelli che sembrano essere dei professionisti dello scasso. Ad agire saranno state non meno di quattro di persone, compreso l’autista del furgone con il quale i ladri, probabilmente di fuori provincia (si pensa al Catanese) si sono eclissati.