Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 1231
MODICA - 11/05/2008
Cronache - Pozzallo - Intervento ai limiti della praticabilità

Marittimo con l´appendicite salvato dalla Capitaneria

Il malcapitato sta bene ed è stato già dimesso Foto Corrierediragusa.it

E´ stato dimesso dall´ospedale il marittimo salvato dalla Capitaneria di porto nell´ambito di un intervento ai limiti della praticabilità. La Capitaneria è difatti dovuta intervenire con mare forza sei per salvare il marittimo che aveva accusato un attacco di appendicite.

Il tutto era iniziato quando una nave battente bandiera straniera ha lanciato un sos alla Capitaneria per un marittimo che accusava, a bordo, dolori lancinanti. Subito sono scattati i soccorsi della Guardia Costiera che, con vento molte forte, sui 50 nodi, e con mare forza sei, faceva partire l’unità navale Cp888 per soccorrere il malcapitato.

Complessa l’operazione di salvataggio che ha richiesto l’avvicinamento della nave straniera alla riva in maniera tale da non soccorrere il marittimo in acque dove le onde sono molto alte e consentire così una maggiore probabilità di successo. Solo dopo diversi tentativi per trasbordare il marittimo, lo stesso veniva tratto in salvo e condotto fino al porto di Pozzallo dove, ad attenderlo, c’era un’autoambulanza del Pte di Pozzallo. Le condizioni del marittimo non hanno destato preoccupazioni e così è stato dimesso.