Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 753
MODICA - 28/12/2013
Cronache - Si tratta di un tunisino

Spacciatore arrestato da Carabinieri a Modica

I carabinieri hanno pure proceduto ad una serie di denunce Foto Corrierediragusa.it

E’ stato colto in flagranza dai carabinieri mentre cedeva hashish ad un suo connazionale in cambio di contante: per questo reato è stato arrestato Adhem ben Slama (foto), 30enne tunisino. Le manette sono scattate a Modica, dove i militari hanno pure denunciato in stato di libertà un’altra persona per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente con il contestuale sequestro di circa 7 grammi di hashish, sicuramente destinati ad essere ceduti sulle principali piazze della città. Inoltre, due persone a Modica ed un’altra a Ispica sono state segnalate alla Prefettura per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale, con il contestuale sequestro di circa 4 grammi complessivi di hashish. I militari hanno inoltre rinvenuto e sequestrato nell’abitazione di un tunisino documenti di identità di cui una donna ispicese aveva denunciato il furto ad inizio mese, nell’ambito della «visita» dei ladri nella sua abitazione da dove erano stati portati via pure gioielli di ingente valore. L’immigrato è stato per questo motivo denunciato a piede libero per ricettazione.

Inoltre, analoghi controlli condotti in un terreno recintato nelle campagne di Pozzallo hanno consentito ai carabinieri di rinvenire un gruppo elettrogeno e una piccola gru rubati nei mesi scorsi e del valore complessivo di 5mila euro circa. In questo caso la denuncia per ricettazione alla Procura è scattata a carico di un uomo di origini venezuelane residente sul territorio ibleo.

Un tunisino è stato inoltre denunciato in stato di libertà per non aver ottemperato al provvedimento di espulsione emesso a suo carico ai sensi dell’attuale normativa sull’immigrazione. I carabinieri hanno inoltre intensificato l’attività di prevenzione e contrasto alle principali violazioni al codice della strada, pattugliando le principali arterie stradali. Nella sola mattinata di ieri 14 militari dell’arma hanno identificato 36 persone. 25 le autovetture controllate, 10 le contravvenzioni elevate con la conseguente decurtazione di 45 punti dalle patenti di guida e infine è scattata una denuncia in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza a carico di un pozzallese.