Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 803
MODICA - 20/12/2013
Cronache - Condanna al risarcimento alla «Benemerita»

Carabiniere modicano risarcisce "Benemerita"

Orazio Garofalo, 52 anni, residente tuttora in Lombardia, secondo quanto stabilito dalla Corte dei Conti dovrà risarcire l’Arma dei Carabinieri di 20mila euro Foto Corrierediragusa.it

Sono stati condannati al risarcimento alla «Benemerita» per danno all’immagine quattro carabinieri, di cui uno di Modica, coinvolti nel 2003 in una vicenda di spaccio di droga nell’hinterland milanese e per la quale furono a suo tempo condannati. Orazio Garofalo, 52 anni, residente tuttora in Lombardia, secondo quanto stabilito dalla Corte dei Conti dovrà risarcire l’Arma dei Carabinieri di 20mila euro. Gli altri tre colleghi Davide Borra, Antonio Cazzato e Giuseppe Iuculano dovranno invece rispettivamente pagare 30mila, 25mila e 10mila euro, tutti con gli interessi legali dalla data di deposito della sentenza sino a quella dell’effettivo soddisfo.

A loro carico, in proporzione tra il quantum delle rispettive condanne e il coacervo delle condanne liquidate nella stessa sentenza, le spese di giustizia, liquidate nella misura di poco più di 2mila euro. Garofalo, all’epoca dei fatti appuntato scelto in servizio alla Compagnia di Corsico, patteggiò dinanzi al gup di Milano tre anni di reclusione, con interdizione perpetua dai pubblici uffici perché accusato di corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, peculato e detenzione di sostanza stupefacente.